Sito web e blog: come scrivere testi migliori? I tool che ti aiutano

,

“Parole, parole, parole, parole
parole soltanto parole
parole tra noi!”

…cantava Mina nel 1972. Oggi le parole tra noi sono quelle che leggiamo quotidianamente su blog, siti web, social e ovunque si tenti di comunicare qualcosa: un messaggio, un prodotto, un servizio, un’emozione.

Ma quanto difficile è scrivere bene e tanto? Non a caso ho preferito anteporre un aggettivo qualificativo a quello quantitativo perché la nuova tendenza del Content Marketing è scrivere testi lunghi che rispondano a domande specifiche, contenuti sempre più strutturati e pensati per essere utili a chi li legge.

Stop, dunque, a testi brevi, standard e limitati, e spazio agli approfondimenti, alle ricerche, ai Case Study, alle condivisioni ampie di esperienze con il proprio target. Ogni copy ha una propria tecnica, un preciso disegno da seguire di fronte ad una pagina bianca. Sa da dove iniziare, come procedere e cosa fare prima di terminare il lavoro. C’è chi trova l’ispirazione ovunque e chi, invece, ha bisogno di determinate condizioni. Scrivere non è semplice e per farlo in modo perfetto ognuno ha la propria ricetta per non rimanere a corto di parole.

Mai perdere le parole!

Qualunque testo un copywriter si trovi a scrivere, è necessario evitare due cose:

  1. la corsa forsennata all’utilizzo di tutte le keyword in un testo SEO;
  2. l’affanno di arrivare presto al tetto massimo delle parole da raggiungere.

Con il nuovo Upgrade, Google è stato fin troppo chiaro: i testi che contengono keyword non integrate perfettamente nel testo, vengono sistematicamente penalizzati. Per approfondire, leggi un po’ qui! Forse scrivere con il countdown delle parole per finire il testo è un limite: una spada di Damocle che pende sulla testa di ogni copywriter! Per evitare tutto questo e salvaguardare la creatività è molto meglio guardare sì, al numero di parole, ma senza concentrarsi solo su quello.

Grammatica corretta e sintassi perfetta sono gli unici mantra che un copywriter deve seguire.

Ora ti chiedo: i testi sul tuo sito sono scorrevoli? I tempi verbali sono perfettamente rispettati? L’attinenza del testo con le ricerche del tuo target è completa? Una serie di domande davvero importanti perché siti web, blog, magazine sono un biglietto da visita su cui, anche una virgola fuori posto è una nota stonata!
Per comprendere quanto sia importante il lavoro di scrittura, ho pensato di condividere con te martello, chiodi, giravite, punta a stella, punta a taglio…

I ferri del mestiere: gli strumenti che aiutano a lavorare bene!

La ricerca di tool e siti utili da integrare alla mia lista è in continuo aggiornamento. Ricerca, scrittura ma soprattutto correzione.

Answer the public


Il tool gratuito permette di approfondire la ricerca sull’argomento da trattare. Poche, semplici mosse: ricerca delle parole chiave da lavorare, analisi, elenco delle query degli utenti per quella determinata keyword. I risultati della ricerca vengono divisi in Questions, Prepositions, Alphabetical. Nulla a che vedere con una vera e propria analisi SEO, ma è un modo per indagare ciò che cerca il target.

Perché è nella mia lista? Non solo parole che richiamano la mia keyword, ma una divisione delle domande chiave (chi, come, quando, dove, perché), delle proposizioni (con, per, senza…) in modo da avere una panoramica completa di tutte le infinite declinazioni della parola.

Quora

Un po’ social, un po’ Yahoo Answers, Quora mi ha conquistata! Una comunità di persone che chiedono e rispondono, approfondiscono tematiche ed aggiungono note, se necessario. In fase di registrazione, bisogna indicare i propri interessi e le proprie competenze, in modo tale che coloro che leggono le risposte capiscono il grado di competenza in materia di chi sta intervenendo.

Perché è nella mia lista? Grazie alle risposte della community, è possibile conoscere qualcosa in più sull’argomento sui cui stai scrivendo in modo che i tuoi testi, in particolar modo gli articoli di blog, siano sempre attuali.

Treccani


Come avere un grande dizionario in tasca: lato A sinonimo e lato B contrari! Un gigantesco bagaglio di parole per evitare di essere ripetitivi. Un esercizio interessante per ampliare il numero di parole conosciute è trovarne sempre di nuove; una ricerca continua!

Perché è nella mia lista? Variare i testi è importante. Ogni vocabolo ha un’accezione particolare e una sfumatura precisa e sbagliare parola a volte, può compromettere il senso dell’intera frase.

Language tool

Il nuovo trend del 2018 è puntare tutto sulla scrittura e quindi è necessario farlo nel modo corretto. Questo tool è l’alleato perfetto perché corregge gli errori ortografici ed evidenzia le proposizioni improprie. Ecco un esempio:

Il “se” non piace alla sintassi e non piace neppure al Language tool. Un’interfaccia semplice ne spiega il motivo.

Perché è nella mia lista? Il tool aiuta a migliorare la fluidità della scrittura ed evitare di incorrere in errori banali.

Spell Check

Ogni giorno è una battaglia continua all’ultimo refuso: “ter” al posto di “tre”, “prodottto” al posto di “prodotto”. L’interfaccia è molto semplice, pochi fronzoli e dritto al sodo: Basta impostare la lingua, copiare/incollare il testo e iniziare lo Spell Check. Il risultato è un box con gli errori da correggere.

Perché è nella mia lista? Puoi rileggere il testo scritto un numero imprecisato di volte ma il refuso, se scappa, è difficile trovarlo! Questo strumento dà sicurezza perché oltre a correggere le imprecisioni, segnala le parole in lingua inglese, in modo che tu possa controllarne la scrittura.

Hemingway tool

Scrivere come Ernest Hemingway? Si può! Forse non proprio come lui, ma questo tool si basa su un principio fondamentale: analizzare i testi secondo la penna dello scrittore americano. Il tool conta gli avverbi, l’uso del passivo nelle frasi, il numero dei periodi e le frasi difficili da leggere.

Perché è nella mia lista? A volte il piacere della scrittura prende il sopravvento e il pericolo è che il risultato sia un testo poco chiaro e immediato. Hemingway tool colora le parti critiche, ne evidenzia delle altre e aiuta a modificare il testo aggiungendo anche una nota di editing che non guasta mai.

La continua ricerca è il nostro punto di forza. Mettici alla prova

CONTATTACI