Le 3 regole per un piano editoriale

,

Pensa ad una pagina Facebook di un brand. Fatto? Bene, adesso pensa al perché ti sia venuta in mente proprio quella pagina piuttosto che un’altra.

Scommetto che il pensiero è ricaduto proprio su quella pagina perché ha attirato innanzitutto la tua attenzione con dei post creativi (quelli belli da vedere), poi perché ti ha fatto divertire con frasi divertenti e irriverenti al punto giusto, ed infine perché hai perfino ricevuto utili informazioni sui prodotti. Corretto?

Ma ti sei chiesto come si fa a postare dei contenuti sempre interessanti e soprattutto comunicarli nel modo giusto?

Esiste uno strumento che viene sempre in aiuto ad un Social Media Specialist (ma anche ad un blogger o web copywriter) che sia chiama piano editoriale.

Cos’è un piano editoriale?
Definita a monte una strategia di web marketing, il piano editoriale è quello strumento che organizza e schedula tutti i contenuti social. E’ un vero e proprio calendario di pubblicazione, per intenderci, dove al suo interno vengono riportati, uno dopo l’altro, tutti i post che verranno pubblicati su Facebook, Twitter, Instagram e così via.

E’ un piano che permette di avere le idee molto chiare sulla triade “come, cosa, quando” perché favorisce una visione totale dell’intera strategia (già definita a priori) all’interno di un determinato periodo temporale.

A proposito, il consiglio è quello di basare la scelta dell’arco temporale pensando al medio-lungo periodo. In questo modo sarà più semplice ed intuitivo impostare la strategia e vederne conseguentemente i risultati.

Ma come si crea un piano editoriale? Quali sono gli step da seguire?

STEP 1: inquadra la situazione

E’ fondamentale capire che prima di redigere un buon piano editoriale, non solo devi avere chiari i tuoi obiettivi aziendali, ma è altrettanto cosa buona e giusta studiare i principi chiave su cui si basano il tuo brand, i tuoi prodotti e il tuo target di riferimento.

Questa è la base che ti permette di capire cosa comunicare e in che modo farlo!
Se il brand è quello di una una bibita per giovani, non potrai di certo utilizzare un “tone of voice” istituzionale. Il risultato sarebbe disastroso, come puoi immaginare.

Per ultimo, ma di certo non per importanza, devi fare un’accurata analisi dei concorrenti. Questo ti aiuterà a capire come differenziare la tua presenza sui social.

STEP 2: cosa pubblicare?

Sulla base di quanto emerso dallo studio, devi decidere quali contenuti sono più appropriati per trasmettere i valori del tuo brand.
Il consiglio è quello di individuare dei macro-argomenti, che puoichiamare rubriche, su cui incentrare l’intero piano editoriale. La logica di queste rubriche sta nel formulare contenuti adatti allo stile del brand, al target e che soprattutto siano diversi da quelli dei concorrenti.

ATTENZIONE

Quando parlo di rubriche, non intendo la stesura di articoli nel vero senso della parola, ma di un insieme di “post” che trattano lo stesso argomento. Ad esempio una rubrica può riguardare tutti i post relativi al core business del tuo brand (il prodotto per intenderci); mentre un’altra può riguardare tutti gli interessi e le passioni del tuo target di riferimento; un’altra ancora può racchiudere tutte le iniziative della tua azienda.

STEP 3: la programmazione

Ora è il momento di pubblicare!
Aspetta! Con calma!

Mi sembra ovvio che non puoi pubblicare tutti i contenuti senza prima aver fatto un pensiero strategico a monte. Per prima cosa devi guardare quando la pagina Facebook è più visitata.

Questa “rivelazione” te la fornisce la sezione Insights di Facebook. Il tuo obiettivo è quello di non perdere importati “reactions” organiche quando il pubblico è più attivo.

Il secondo aspetto su cui ragionare è la continuità: devi decidere quante volte pubblicare a settimana. Una volta deciso il numero di pubblicazioni, dovrai cercare di mantenerlo per tutto il periodo del piano.

E adesso? Adesso tocca a te!
Inizia a preparare il tuo piano e arricchiscilo con i migliori contenuti di sempre! Ultimo consiglio: inizia con un file excel!

Affidati ad uno dei nostri Specialist per una presenza sui social di successo. Contattaci!