Quanto è importante l’analisi keyword per il tuo ecommerce?

,

L’analisi keyword è una delle principali attività di un SEO. Tutto parte dall’analisi, un concetto molto caro a chi fa questo lavoro e dalla ricerca, condotta sulla base di una strategia condivisa ben precisa.

Per un ecommerce, così come per qualsiasi altro sito web, l’analisi keyword rappresenta una delle fasi più delicate del lavoro. Per capire perchè quest’analisi è così importante, è necessario chiarire prima cosa sia una keyword e poi parlare dell’aiuto che da alla costruzione del sito.

Che cos’è una Keyword?

Per rispondere a questa domanda bisogna avere chiaro il significato di keyword. Si tratta della “parola chiave”, il termine con cui il tuo target cerca il prodotto oppure il servizio che stai offrendo.

I motori di ricerca sono in grado di individuare parole chiave per determinati argomenti, è per questo che il concetto di keyword, inteso come singola parola chiave, è abbastanza superato. È più corretto parlare di argomenti principali, di topic.

Oggi viene riservata maggiore attenzione al significato delle parole perché gli utenti cercano in maniera trasversale, senza citare il termine esatto, cioè la keyword. Ti faccio un esempio: se la nostra keyword è “cucine moderne” non basterà scriverla così tante volte da “imbottire” la pagina web (keyword stuffing) ma dovremo utilizzarla insieme a tutti quei termini che sono correlati a “cucine moderne”.

L’analisi keyword è proprio la ricerca di tutti i termini affini alla nostra parola principale. e, se viene fatta bene, può portare traffico organico di qualità al tuo ecommerce.

Il ruolo fondamentale dell’analisi keyword

Ora che ti è più chiaro cos’è una keyword e soprattutto l’importanza delle sue correlate, ti spiego perché è così importante nella fase di progettazione.
Un ecommerce, per sua natura, è un negozio, quindi il suo scopo principale è vendere e per farlo dobbiamo attirare acquirenti. Oltre alla pubblicità, dobbiamo essere visibili al nostro target quando sta effettuando una ricerca; inoltre, se ci sono domande circa il prodotto, dobbiamo rispondere, e la nostra risposta deve essere visibile.
Come raggiungere tale risultato?

Il lavoro di un SEO si basa sullo studio del prodotto, che deve conoscere in modo perfetto: caratteristiche, punti forti, valori, vantaggi di utilizzo per il consumatore e, perché no, anche i punti deboli. Lo studio serve per la seconda fase del lavoro: costruire tutta la struttura di termini legati alle keyword al centro del progetto.

Alcune domande

Keyword, termini correlati, domande del target a cui rispondere. anticipo due domande che forse ti stai ponendo.

Long tail vs Short tail?

Nello studio di una strategia SEO, rispondere a questa domanda è fondamentale. L’utilizzo della Long tail sta cambiando, tuttavia resta importante perché definisce le ricerche che si avvicinano maggiormente ad una conversione, in quanto interrogano il motore di ricerca con più di una parola. Se l’utilizzo di un solo termine di ricerca è fin troppo generico, una ricerca per più termini diventa molto più specifica e quindi più efficace. Per approfondire la questione Long tail, se non lo hai ancora fatto ti invito a leggere l’analisi condotta dal nostro SEM Manager Alberto Narenti.

Blog o non blog?

Il blog è sicuramente un’opportunità da sfruttare, soprattutto per lo sviluppo di termini a lunga coda. È importante che sia aggiornato e che vengano pubblicati contenuti sempre nuovi, altrimenti perde completamente forza ed efficacia.
Se non hai le risorse per gestirlo, puoi pensare alla creazione di guide informative oppure di video interattivi per guidare gli utenti che cercano il tuo prodotto o il tuo servizio.

Il punto focale è provare a soddisfare il bisogno dei clienti.
Chi utilizza i motori di ricerc,  spesso ha un bisogno informativo: notizie generiche, specifiche, di prezzo ecc.

Conclusioni

Ti faccio un ultimo esempio.

L’immagine fa riferimento alla crescita del traffico complessivo di un ecommerce di borse ed accessori in pelle e mostra la corrispondenza tra la crescita di posizionamento e l’aumento del traffico organico: più un termine è nelle prime posizioni, più alte sono le probabilità di clic e, quindi, di visite.

Il rischio di progettare un ecommerce senza un’analisi keyword è quello di sviluppare termini privi di ricerca e avere una scarsa presenza organica sui motori di ricerca, in poche parole: zero visite al sito.

I nostri specialist sono pronti ad impostare una strategia ad hoc anche per te!

CONTATTACI