Corporate Storytelling: come raccontarsi su Facebook con i Video

,

In questo articolo, scoprirai perché è importante fare corporate storytelling e come farlo su Facebook attraverso i video

Il consumo di un prodotto o l’acquisto di un servizio sono atti autobiografici: quando compri qualcosa racconti a te stesso e agli altri la tua identità attraverso i valori e la storia che quel determinato oggetto possiede. Per questa ragione è fondamentale per le aziende costruire, consolidare e diffondere una forte brand identity. Nessuno compra semplicemente una prodotto. Tutti acquistano beni o servizi a cui sono associabili delle storie significative nelle quali ci rivediamo e ci sentiamo partecipi. Costruire un “capitale narrativo” è quindi un’operazione fondamentale.

Se anche tu hai capito l’importanza di integrare il Corporate Storytelling nelle tue strategie socisl di Content Marketing, comunicare cioè la storia di una azienda attraverso modalità narrative, ti sarai reso conto che è una operazione tutt’altro che semplice: richiede tempo e scelte strategiche mirate.

Attraverso una pianificazione strategica dettagliata e alla scelta dei canali e mezzi adeguati, è possibile costruire la propria identità senza fare grossi investimenti.

Raccontarsi attraverso Facebook

Costruire “storie di marca attraverso Facebook una scelta vincente. Le persone entrano in questo social network:

  • per svago;
  • per intrattenimento;
  • per condividere momenti;
  • per essere sorpresi.

Sono cioè predisposti mentalmente per ascoltare delle storie. Inoltre, grazie alle inserzioni, è possibile raggiungere le persone che condividono interessi direttamente correlati alla tua narrazione.

Cosa devi fare concretamente?

1. Poniti degli obiettivi realistici e misurabili

Se il tuo obiettivo è la brand awareness e vuoi raccontare la storia e i valori del tuo brand dovrai inserire nel tuo piano editoriale degli appuntamenti dedicati a questo scopo e misurarne le performance.

2. Studia il tuo Target

La storia che devi raccontare deve essere comprensibile e empaticamente collegata alle persone che vuoi raggiungere. Devi quindi costruirti una storia ipotetica e generale delle esperienze di vita dell’utente medio.

3. Scrivi una core–story

Da questa discenderanno tutte le operazioni narrative successive. Realizzarla è molto semplice: riprendi lo schema narrativo di Propp che definì la struttura del racconto stabilendone gli elementi strutturali fissi che stanno alla base delle storie.

4. Raccogli il materiale visivo

Scegli materiale visivo che emozioni e racconti i valori e l’immagine dell’azienda. Puoi raccogliere fotografie, brevi video, interviste, ecc.

5. Crea un piano redazionale

Ogni mese dedica degli appuntamenti fissi con l’obiettivo di raccontare la storia della marca. La costanza è un fattore fondamentale per la creazione di un capitale narrativo. Ti segnalo un articolo di qualche settimana fa che svela proprio le tre regole per un piano editoriale.

Raccontarsi con un Video

Una storia per essere ricordata ed entrare nel cuore delle persone deve essere godibile, ascoltabile e fruibile. Solo se le persone si emozionano entrano in risonanza emotiva con una marca.

Il video è il mezzo più efficace per avvicinare potenziali clienti all’identità di marca e per crearne una relazione emotiva. Questo perché l’essere umano ricorda l’80% di ciò che vede in quanto il 75% delle cellule sensoriali del cervello elaborano informazioni visive. Il potere evocativo di immagini in movimento è talmente forte che l’85% degli utenti è maggiormente predisposto all’acquisto di un prodotto dopo aver visto un video narrativo su facebook di quella marca.

Ma com’è possibile sperimentare il Video Corporate storytelling se non si hanno abilità di videoediting? Puoi creare facilmente brevi video attraverso alcuni tool on-line che permettono di fare corporate storytelling con l’utilizzo di immagini in movimento in modo sostenibile sia in termini di tempo che di costi.

Animoto, per esempio, è un tool online che ti consente di scegliere tra moltissimi template animati, inserire le tue immagini, piccoli video e testo. Puoi inoltre caricare la musica di sottofondo, scegliere tra diversi font e colori e lasciarti ispirare da alcuni video modello.

Una volta realizzato il video, ricordati di pubblicarlo su facebook con un copy minimalista e una CTA studiata secondo i tuoi obiettivi.

In conclusione

Fare Corporate Storytelling è oggi un’attività necessaria e farla attraverso i video pubblicati su Facebook ti permette di rubare quote di attenzione ai competitor, invogliando gli interlocutori a conoscere la tua storia e a sentirsi empaticamente collegati ad essa. Puoi creare Emotional Video anche senza particolari capacità di video editing grazie a strumenti come Animoto e inserirli sin da subito nel tuo piano redazionale aziendale.

Vuoi scoprire la migliore strategia di Video Corporate Storytelling per la tua azienda?

CONTATTACI