Warning: perché l’engagement dei post su Facebook è diminuito nel 2017?

,

Lo sapevi che l’engagement dei post su Facebook è calato del 20% da gennaio 2017?

Non sei caduto dalla sedia, vero? Se lavori come me nel settore del Social Media questa poteva essere una possibile reazione. Ma niente paura! Fortunatamente sei ancora in tempo per cambiare social media strategy. E ora ti spiego perché dovresti cambiarla!

I dati da cui vorrei partire provengono da una ricerca condotta da Stave Rayson, Non-Executive Director di BuzzSumo, un social tool progettato per supportare le figure professionali che operano nel campo del Content Marketing. La ricerca ha analizzato un campione di oltre 880 milioni post Facebook pubblicati da diversi brand ed editori durante l’ultimo anno e ha dimostrato come l’engagement medio sia sceso da 340 a 264 punti nei primi sei mesi del 2017:

La ricerca ha indagato anche su quali formati si è verificata la maggior diminuzione di engagement. Nel grafico in basso puoi vedere, infatti, come siano stati post con immagini e i post-link ad essere stati maggiormente colpiti. I video, invece, sono quelli che hanno avuto il calo minore, mantenendo comunque un tasso di engagement che è quasi il doppio del tasso medio degli altri formati.

Ma perché si è verificato questo calo? Possiamo individuare due possibili vie da analizzare:

  1. un calo degli investimenti da parte dei brand ed editori nei post di Facebook;
  2. una diminuzione della portata organica dei post.

Ti dico subito che la prima interpretazione è da scartare perché la ricerca dimostra esattamente l’opposto, cioè che brand ed editori in realtà sono ben disposti ad aumentare la promozione sul social network. E così hanno fatto, per la gioia di Facebook che, nel secondo trimestre del 2107, ha visto aumentare i suoi ricavi del 47% rispetto allo stesso trimestre del 2016.(ricerca condotta da AdWeek).

Mentre è decisamente più probabile la seconda via: Facebook stesso riconosce che la portata organica dei post è in declino già da diversi anni. Ti sei mai chiesto il perché? Eccone i due motivi principali:

  1. Un aumento sostanziale dei contenuti. Facebook dice che in media possiamo visualizzare fino a 1.500 post nel nostro feed. Questo fatto non fa altro che aumentare la concorrenza tra i brand per cercare di emergere con post creativi;
  2. Una modifica all’algoritmo che decide quale contenuto mostrare agli utenti. Facebook infatti prende in considerazione migliaia di fattori per decidere quali contenuti mostrare nel tentativo di mostrare agli utenti quelli più rilevanti per loro.

In questo scenario come dovresti comportarti, quindi? Ci sono effettivamente delle strategie alternative all’aumento del budget da destinare a Facebook, budget che magari non hai a disposizione.

La prima cosa che ti consiglio di fare è indirizzare tutte le tue risorse ed energie in post che siano qualitativamente elevati e interessanti. Per un attimo spogliati del titolo di Social Media Manager e trasformati in un utente. Ogni giorni vieni “bombardato” da migliaia di post, alcuni possono anche essere di tuo interesse ma non puoi di certo interagire in egual misura su tutti. L’interazione maggiore si verificherà su quelli che hanno catturato la tua attenzione.

Allora perché sprecare tempo per realizzare un numero elevato di post con la probabilità che nemmeno vengano letti dagli utenti?

Non contribuire a rendere ancora più saturo l’ambiente di Facebook.

Cerca di creare un fan base che sposi la mission del tuo brand e che quindi risponda positivamente ai tuoi contenuti. Sicuramente avere un target ristretto ma valido è una buona base da cui partire per iniziare ottenere un buon tasso di engagement.

Prova quindi a creare contenuti che non appaiano finti, ma impegnati a trasmettere un concetto condiviso dal tuo target di riferimento e dalla tua community. Intercetta i loro bisogni e dai loro un buon motivo per soffermarsi sul tuo post e non passare oltre. Perché quindi non provare ad utilizzare il formato video per raggiungere questo tuo obiettivo? Abbandona l’immagine statica per creare video che raccontino qualcosa di vero.

Se vuoi approfondire il potenziale delle strategie social

CONTATTACI