Bonus pubblicità 2020: il credito d’imposta è al 50% per imprese e non solo

In quest’anno particolarmente impegnativo e difficile per molte aziende, con il Decreto Rilancio e il D.L. Agosto arriva un sostegno importante per gli investimenti sui media: 85 milioni di euro disponibili per le spese in pubblicità su giornali, radio e TV.

È possibile quindi richiedere un credito d’imposta fino al 50% degli importi spesi in pubblicità su questi media.

L’obiettivo è quello di offrire un sostegno alle imprese da un lato e ai mezzi di comunicazione dall’altro, dando la possibilità anche alle realtà più piccole di promuovere i propri prodotti e servizi e ottenere visibilità su larga scala.

Chi può richiedere il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari

Possono fare domanda dal 1° al 30 settembre 2020 relativamente alle spese già realizzate o da sostenere durante quest’anno:

  • Imprese
  • Lavoratori autonomi
  • Enti non commerciali

Le spese ammesse nel bonus pubblicità 2020

Possono rientrare nel credito d’imposta tutte le spese sostenute per l’acquisto di spazi su testate giornalistiche registrate al Tribunale di riferimento. Gli spazi pubblicitari possono essere sia su carta stampata, quotidiana o periodica, che digitali.

Sono escluse dal credito d’imposta le spese sostenute per:

  • La realizzazione dei materiali di grafica pubblicitaria (campagne, volantini, ecc.)
  • Le campagne ADV su social media (Facebook, LinkedIn, Instagram, YouTube, ecc.) e quelle su Google o altri motori di ricerca
  • La pubblicazione di contenuti (articoli, banner ecc.) su siti web non registrati al Tribunale

Come richiedere il bonus pubblicità 2020?

Solo per quest’anno la “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta” deve essere presentata tra il 1° e il 30 settembre 2020, utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. Restano comunque valide le documentazioni presentate nel periodo ordinario previsto (1°-30 marzo 2020).

Vuoi ricevere maggiori informazioni credito d’imposta al 50% per le spese che hai sostenuto durante l’anno per la pubblicità su giornali, radio e TV?

 

Contattaci