PADOVA MARATHON 2018: RUNNING.TOGETHER CONTRO IL MELANOMA

Il nostro impegno accanto all’Associazione Piccoli Punti Onlus

Il prossimo 22 aprile, correremo insieme all’Associazione Piccoli Punti Onlus, la Padova Marathon 2018 per contribuire alla raccolta fondi con lo scopo di assicurare una cura più efficace alle persone affette da melanoma.

L’obiettivo del Charity Program legato alla Maratona, è contribuire all’acquisto di un Dispositivo per l’Elettrochemioterapia (ECT), un’innovativa modalità di somministrare la chemioterapia ai pazienti con metastasi cutanee, al fine di preservarne la qualità di vita.

Entra anche tu a far parte della Rete del dono. Partecipa alla nostra raccolta fondi! Aiutaci a raggiungere il nostro obiettivo. Clicca qui e corri insieme a noi per fermare il melanoma.

Il connubio vincente tra sport e ricerca

Secondo l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ogni anno si registrano 160.000 nuove diagnosi di melanoma della pelle; tra queste 62.000 solo in Europa, con una crescita ogni anno del 5%. Grazie alla sensibilizzazione sull’argomento, alla ricerca e al lavoro di medici esperti, sono aumentate le diagnosi precoci e le tecniche diagnostiche non invasive. Oggi si sopravvive e il miglioramento di tecniche e terapie è costante. Un risultato che ci spinge a fare di più!

Nel 2014, in occasione dello stesso evento, sono stati donati più di 40.000€ per la ricerca sul melanoma dell’Istituto Oncologico Veneto, grazie ai Charity Program legati alle maratone di Venezia e Padova.
Anche quest’anno dobbiamo correre insieme e Prendere il sole dal verso giusto così come recita la campagna di Piccoli Punti legata all’evento sportivo.

Comunicare il melanoma: una sfida su più livelli

Abbiamo incontrato il Dottor Luca Giovanni Campana, medico chirurgo della Chirurgia Oncologica dell’Istituto Oncologico Veneto, con cui abbiamo parlato dell’importanza della prevenzione del melanoma. «La prevenzione non può prescindere dall’informazione e l’informazione in merito al melanoma è messaggio che va articolato su più livelli – spiega – perchè diverse sono le richieste delle persone. Infatti, ci sono persone che hanno sentito parlare dei tumori della pelle e cercano informazioni prevalentemente di tipo comportamentale o di natura estetica (scelta delle creme protettive, uso di lettini solari, impiego di abbigliamento fotoprotettivo, ecc.); altre persone, invece, sono state toccati da un’esperienza più o meno grave della malattia. All’interno di questo secondo gruppo, ad esempio, da un lato ci sono coloro che si sono sottoposti ad una semplice biopsia cutanea e in tal modo hanno “risolto” (prevenuto) il problema e quindi si tengono informati e controllati periodicamente (autocontrollo della pelle, visite dermatologiche di prevenzione). Dall’altro, vi sono – per fortuna poche – altre persone che sono state colpite dal melanoma in maniera più grave e necessitano di combattere la malattia giorno per giorno. Questi pazienti cercano informazioni precise sulle più recenti possibilità offerte dalla ricerca oncologica per controllare efficacemente la loro malattia».

Da qualche anno sappiamo che il melanoma è un tumore cutaneo che, negli stadi più avanzati, si può trattare efficacemente con l’immunoterapia oppure con le terapie a bersaglio molecolare, due grosse innovazioni terapeutiche che hanno permesso di prolungare la sopravvivenza dei pazienti. Tuttavia, per migliorare la prognosi e la qualità di vita delle persone c’è ancora molto da lavorare. Medici e ricercatori sono in prima linea per affrontare questa sfida. Il Dottor Campana spiega che «chi vuole fare ricerca si scontra quotidianamente con un problema reale: i tempi della burocrazia». È per questo motivo che raccogliere fondi per la ricerca è di fondamentale importanza per sostenere la conduzione degli studi in corso in maniera continua e tempestiva.

Da diversi anni, l’Associazione Piccoli Punti partecipa ad eventi sportivi per raccogliere fondi per la ricerca sul melanoma. In tali occasioni, inoltre, ha incontrato migliaia runners (Campagna di prevenzione Piccoli Punti for Runners) offrendo loro utili informazioni sulla prevenzione e visite dermatologiche gratuite sul posto. Spesso gli sportivi ignorano l’importanza di un’esposizione corretta al sole, anche durante l’attività sportiva, per la prevenzione dei tumori della pelle.

L’obbiettivo della partecipazione di Piccoli Punti alla Padova Marathon 2018, è l’acquisto di un nuovo Dispositivo per l’applicazione dell’Elettrochemioterapia (ECT). In questo ambito, l’Istituto Oncologico Veneto (IOV) di Padova è diventato un centro di riferimento a livello europeo. Per questo motivo, dotare l’Istituto di questa nuova apparecchiatura è di vitale importanza per continuare a trattare al meglio i pazienti e sviluppare la ricerca ai più alti livelli.

Running.together!

Il nostro mondo è il web ma prima di tutto siamo persone, sensibili a ciò che ci circonda. È per questo che abbiamo preso a cuore il progetto e ci stiamo impegnando per raggiungere con l’Associazione Piccoli Punti Onlus l’obiettivo prefissato.
Il 22 aprile, dunque, saremo in piazza per condividere un momento importate: correre per aiutare ad aiutare!
Dobbiamo aiutare a raccogliere fondi perché l’acquisto di macchinari all’avanguardia possa aiutare concretamente chi soffre di melanoma.

Con questo spirito, siamo entrati a far parte della Rete del dono e sosteniamo insieme all’Associazione Piccoli Punti Onlus, il lavoro quotidiano dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Oncologica dello IOV, Istituto Oncologico Veneto.

Siamo diventati fundraiser e abbiamo aperto un canale in cui tutti possiamo donare in modo semplice.

Accedendo alla nostra pagina, potrai decidere la somma e il mezzo attraverso cui dare il tuo contributo, inserire il tuo nome e un breve messaggio oppure lasciare la tua donazione anonima.

Il primo obiettivo di 10.000 € è stato raggiunto. Ora dobbiamo correre insieme per raggiungerne un altro: 15.000 €, una somma importante che contiamo di raggiunge running.together!

L’appuntamento è per il 22 aprile a Padova insieme a Piccoli Punti con un unico scopo: una cura più efficace per il melanoma, ovviamente running.togeter!

DONA ORA