Comunicazione Human to Human: parlare (finalmente) alle persone

Dicembre 7, 2017
Pubblicato da: 
Graphic Designer

B2B o B2C? Quale tono utilizzare per non sbagliare? Quale target intercettare, cosa proporre e soprattutto come farlo? La dicotomia business e consumer oggi si traduce sempre di più in una sola parola: human!

La tradizionale suddivisione tra Business to Business (B2B) e Business to Consumer (B2C), esiste ancora. Intere campagne pubblicitarie sono pensate, costruite ed indirizzate ad un pubblico differente per tipologia e bisogni, priorità di domande a cui rispondere e aspettative.

Prova a pensare: in entrambi i casi, a chi si parla se non alle persone?

L’azienda, il target che tradizionalmente chiamiamo B2B, non è altro che un insieme di persone con obiettivi, necessità ed una scelta da compiere in base alle informazioni che riuscirai a fornire. Probabilmente ad una sola persona verrà chiesto di scegliere il tuo prodotto e documentarsi sul servizio che offri. Sarà un Responsabile Marketing o un tecnico incaricato, insomma una persona in carne ed ossa che andrà convinta.

Parlare il linguaggio human to human significa orientare la tua comunicazione ai singoli e costruire soluzioni e risposte concrete in relazione ai loro bisogni.

Con la tradizionale comunicazione B2C è tutto più semplice perché parliamo direttamente al consumer, cioè a colui che si informa, sceglie, acquista e magari consiglia il nostro prodotto/servizio.

I testi di categoria che descrivono la tipologia di prodotto e che raccontano chi sei al consumatore finale devono avere tutte le notizie su ciò che tu stai vendendo e che lui potenzialmente acquisterà.

Se non lo hai già fatto, ti consiglio di leggere un articolo pubblicato qualche settimana fa proprio sulla vendita e-commerce.

Come parlare alle persone?

Ormai ti è chiaro: l’approccio human to human invita a rivolgersi alla persona e non al consumatore. La differenza, credimi, non è scontata.

Rivolgersi al lato umano delle persone e non al loro portafogli, significa entrare in relazione con un insieme di pensieri e desideri, ma anche timori e dubbi. L'obiettivo da raggiungere è convincere ma anche far "sentire" che quel prodotto e quel servizio è esattamente quello che lui stava cercando.

Il tuo sito web, la tua comunicazione social possono aiutarti. In merito a quest'ultimo punto, qualche settimana fa, abbiamo parlato di Tone of voice e di modi in cui parlare al tuo pubblico.

Articoli, testi categorie, testi per prodotti sono essenziali! Di seguito tre piccoli suggerimenti per iniziare ad essere Human.

1. Cambia vocabolario

Stop! Non pensare più ai tuoi clienti come entità astratte: predisponiti alla comunicazione human e cambia la terminologia. Entra in empatia. Stai parlando a persone come te, me, lui, lei, il collega accanto…

2. Crea esperienza

La conoscenza diretta è sempre un valore aggiunto eppure non sempre può essere così. La comunicazione human to human si basa sulla creazione, da parte di chi scrivere, di testi in grado di raccontare un’esperienza, di rispondere ad un bisogno traducendolo in emozione.

3. Immagina una necessità

L’immedesimazione è un’arte bellissima: ti invita a calarti nei panni delle persone in modo da sentire, pensare, parlare così come sentono, pensano e parlano loro e questo è molto importante quando devi scrivere un testo che deve convertire. Intercettare i bisogni significa colpire al cuore!

4. Interpreta il pubblico/persona

Chi è il tuo pubblico, a chi ti rivolgi? Com’è fatto, che passioni ha, che interessi lo coinvolgono, cosa piace, cosa non piace? Conoscilo tramite sondaggi, commenti sul sito, interazioni sui social. Decifrare il codice delle volontà è tanto difficile quanto necessario.

Human power!

Per una buona comunicazione human to human, dunque, è necessario mettere al centro le persone che ti leggono, quelle che devo acquistare il tuo prodotto e usufruire del tuo servizio.

Perchè stanno cercando il tuo prodotto oppure il tuo servizio?

La risposta deve essere nei contenuti sul tuo sito oppure nei post che orientano la tua comunicazione social. L’interazione deve essere continua: questo permette di far conoscere il tuo brand alle persone che devi assolutamente conquistare.

Tag
Pubblicato da: 
Luca Carbone
Graphic Designer
Ultimi articoli
Cosa devi fare prima di adottare un software di Employee Advocacy
I software per l’Employee Advocacy aiutano la tua azienda a crescere, ma prima di adottarli ci sono alcune azioni indispensabili da mettere in pratica!
Continua a leggere
Cosa si intende per
Privacy by Design
Non solo GDPR, oggi la sicurezza dei dati di navigazione e utilizzo dei device è un tema molto sentito soprattutto dagli utenti. Ecco perché e come proteggere i dati sul tuo sito fin dalla sua progettazione.
Continua a leggere
Local SEO: cos’è e come farla
Local SEO: cos’è? Perché è importante? Avere una presenza solida a livello di risultati di ricerca locali vale solo per determinati tipi di attività? Scoprilo insieme a Marco Lanzillo, SEO Specialist site By site
Continua a leggere
I nostri progetti
I nostri partner

Idee, tecnologia, omnicanalità e cultura: in site By site abbiamo un approccio guidato dalle idee e ispirato dai dati, per creare valore per i brand, step By step.

Via Italo Bordin, 117 b/c
35010 Cadoneghe, Padova

Tel +39 049 629146
Fax +39 049 8877203
Email info@sitebysite.it

Corso Buenos Aires, 43
20124 Milano

Tel +39 02 365 90500

2022 © site By site S.p.A. - C.F./P.IVA 04256460280 - Registro delle Imprese di Padova - R.E.A. 375285 - Capitale sociale 50.000,00 i.v. € Info GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Privacy Policy | Cookies Policy | Preferenze Cookie

crosschevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram