Arriva Facebook Moments

Giugno 24, 2015
Pubblicato da: 
Creative Manager

Da Menlo Park, un salto per l’intelligenza artificiale: Moments è la nuova applicazione che sfrutta i sistemi di riconoscimento facciale per condividere in automatico le foto con gli amici.

Pochi giorni fa, Facebook ha lanciato, negli USA, la nuova applicazione Moments, disponibile per il download gratuito su dispositivi iOS e Android. L’app sfrutta le nuove tecnologie di intelligenza artificiale per il riconoscimento facciale condividendo le gallery fotografiche presenti all’interno degli smartphone direttamente con le persone immortalate nelle foto, a patto che queste siano presenti su Facebook.

Moments, presto disponibile anche per tutti gli altri Paesi, è un’applicazione stand-alone: significa che funziona autonomamente e, di conseguenza, che non richiede l’apertura dell’app ufficiale di Facebook, esattamente come Messenger, WhatsApp e Instagram, tutte applicazioni in mano a Mark Zuckerberg.

La novità di Menlo Park si propone come un mezzo veloce per condividere con gli amici le foto scattate insieme, baipassando quindi gli scambi di jpg pesantissimi via email o chiavette USB. Tuttavia, l’app non si accontenta «solo» di accedere alle gallery private di milioni di persone, ma raggruppa le foto autonomamente tenendo anche conto e ricordando dove e quando sono state scattate, sfruttando un meccanismo che, in parte, è già presente in molte altre app, prima tra tutte iPhoto.

La differenza sostanziale, quindi, è costituita principalmente dall’abbinamento del riconoscimento facciale con il sistema di condivisione veloce già sperimentato da altri servizi, come Dropbox, Google Foto, iCloud e Photo Stream.

 

Con questa novità, da una parte sembra che Facebook si inserisca diabolicamente nella vita privata delle persone diffondendo dati in modo poco sicuro; da un’altra, invece, possiamo ipotizzare un aumento della privacy degli utenti che, invece di perdere tempo impostando la visibilità degli album fotografici sull’app ufficiale (o non facendolo proprio), possono condividere le foto personali sfruttando un canale alternativo, ma altrettanto veloce, visibile solo agli amici ritratti e «taggati».

In ogni caso, Moments sarà indubbiamente l’ennesima app da usare con cautela, almeno per le generazioni più «navigate» che sanno bene che cosa può comportare la donazione spontanea di tante informazioni a uno dei colossi più potenti e promettenti degli ultimi anni.

Ti piace questo post su Facebook Moments?

Condividilo sui social network!

 

Tag
Ultimi articoli
Marketing Turistico: strategia e prospettive post Covid
Il settore del turismo ha subito molto gli effetti della pandemia da Covid-19. Quali sono le strategie utili da adottare per le strutture che fanno dell’ospitalità il loro core business? Scopriamolo assieme.
Continua a leggere
Sequestro virtuale: il secondo libro della collana Digital Investigation alla Mostra del Cinema
Alla scoperta del volto nascosto del web con il nuovo romanzo di Riccardo De Palo, prodotto da site By site e presentato alla 78^ Mostra del Cinema di Venezia.
Continua a leggere
Il lato oscuro del digitale: quali rischi corriamo?
Phishing, dark web e cyber criminali: il digitale nasconde diverse insidie! In questo articolo ti raccontiamo quali sono i rischi maggiori e come tutelarti.
Continua a leggere
I nostri progetti
I nostri partner

Idee, tecnologia, omnicanalità e cultura: in site By site abbiamo un approccio guidato dalle idee e ispirato dai dati, per creare valore per i brand, step By step.

Via Bordin, 117
35010 Cadoneghe, Padova
Tel +39 049 629146
Fax +39 049 8877203

Via Rubens, 19
20158 Milano
Tel +39 02 365 90500

2021 © Site by Site S.p.A. - C.F./P.IVA 04256460280 - Registro delle Imprese di Padova - R.E.A. 375285 - Capitale sociale 50.000,00 i.v. € Info GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Privacy Policy | Cookies Policy | Preferenze Cookie

crossmenuchevron-downchevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram