Come i Content Creator possono fare la differenza per un brand? Ce lo racconta Francesca Rampin

Settembre 14, 2023

 

Servono creatività, voglia di mettersi in gioco e la capacità di saper creare una vera community

Da un piccolo profilo su Instagram alla recente vittoria di “Veneto Creators”, l’iniziativa promossa dalla Regione Veneto per raccontare sui social le bellezze del territorio: il progetto Ciacoe.pd cresce sempre di più! Merito della sua ideatrice Francesca Rampin, che giorno dopo giorno, ha costruito con costanza, dedizione e grande creatività un coinvolgente racconto “Made in Padova”, per dare spazio all’attualità locale.

Come è stato vincere Veneto Creators, l‘attività che ha coinvolto 28 creator divisi in quattro squadre, per raccontare il Veneto su Instagram e TikTok attraverso le bellezze naturali, i piatti tipici e l'arte?

“È stato inaspettato, ma lo è stato ancor di più essere stata chiamata all’inizio per partecipare al progetto. Ciacoe.pd, la mia pagina Instagram, era piccolina e in un panorama molto ampio di creator emergenti è stata una grande soddisfazione che venisse selezionata. È stato anche molto bello collaborare con la squadra padovana composta da Samantha, Benedetta e Daniele: tutti creator con peculiarità diverse che abbiamo provato a risaltare nel video realizzato insieme che aveva come scopo quello di raccontare la Goliardia”.

Come è nato il progetto Ciacoe?

Ciacoe.pd nasce a giugno 2022 in concomitanza alle elezioni comunali di Padova. Mi ero accorta come non ci fossero spazi social “giovanili” come invece vi sono in ambito nazionale: vedi @will_media , @factanza , @torcha . Ho pensato di creare una pagina legata alla mia città, Padova, in cui si parlasse di attualità, eventi e curiosità sfruttando i formati dei reel o l’uso spregiudicato dei meme. Il mio sogno è che il locale torni ad essere interessante per tutti, soprattutto per i miei coetanei. La qualità della nostra quotidianità, infatti, dipende da importantissime dinamiche locali (penso alla sicurezza, alle iniziative culturali, all’efficienza del trasporto pubblico…) eppure spesso la gente non se ne cura. È un gran peccato”.

Quali sono i requisiti per diventare un “Content Creator”?

“Non penso ci sia un manuale di requisiti da dover avere. I creator sono uno diverso dall’altro e lì sta la loro forza e bellezza. Ci sono però degli elementi comuni: la creatività, il costante dinamismo e la capacità di mettere a favore di camera il proprio volto e la propria opinione, con la consapevolezza che non tutti apprezzeranno il tuo lavoro”.

Qual è la differenza fra “Social Media Specialist” e “Content Creator”?

“Il Social Media Specialist è una figura professionale che ha acquisito delle competenze per poter svolgere quel lavoro. Nello specifico possono essere competenze grafiche, di video editing, di copywriting, di advertising. Il suo compito è strutturare una comunicazione allineata al brand in tutto e per tutto e per farlo studia molto e lascia da parte il suo punto di vista e la sua persona. Il Social Media Specialist non si vede. Chi si vede benissimo invece è il Content Creator, una figura che spicca per skills personali come la capacità di mettersi in gioco, parlare davanti a una camera, sviluppare idee creative, raccogliere attorno al suo messaggio un pubblico, una community. Molti Content Creator studiano e acquisiscono competenze di Social Media Management per svolgere un lavoro più “accurato”, competenze che per un Social Media Specialist sono imprescindibili”.

Qual è il valore aggiunto che un Content Creator può offrire nella comunicazione di un brand o di un’azienda?

Un Content Creator è una figura che può aiutare moltissimo un brand nel suo racconto. Non solo perché offre un volto e si gioca la propria parola nel consigliare o meno un acquisto, e ciò crea maggior fiducia in chi lo ascolta, ma anche perché crea dei contenuti creativi e di qualità in autonomia. Faccio un esempio: se io (brand), tramite collaborazione, commissiono il lancio del mio nuovo prodotto a un Content Creator, quest’ultimo con un solo video mi offrirà: una platea di ascoltatori in target e la realizzazione completa del video. Insomma, un lavoro finito dalla A alla Z e già posizionato senza (necessariamente) un extra budget o un effort a carico del brand.

Ovviamente ci sono delle cose da tenere ben presenti: innanzitutto trovare un Content Creator allineato ai nostri valori, ma poi anche assumersi il rischio di collaborare con un “personaggio” che è pur sempre una persona e potrebbe fare degli scivoloni nocivi anche per il brand. Questo però può sempre capitare anche a parti invertite”.

Ultimi articoli
SOS COM: un evento per comunicare la sostenibilità
Giovedì 29 febbraio si terrà la prima edizione di SOS COM: una serata dedicata alla comunicazione della sostenibilità in collaborazione con Spinlife.
Continua a leggere
Walled Garden: cosa sono e perché sono una rivoluzione nel mondo del digital marketing
I Walled Garden possono offrire una soluzione efficace in un futuro cookieless nel mondo del marketing digitale. Ecco cosa sono e perché sono così importanti.
Continua a leggere
Email Deliverability: cosa cambia per Gmail e Yahoo! da febbraio 2024
Da best practices a must-have: ecco come cambia il mondo dell’email marketing da febbraio 2024
Continua a leggere
Sosteniamo

Idee, tecnologia, omnicanalità e cultura: in site By site abbiamo un approccio guidato dalle idee e ispirato dai dati, per creare valore per i brand, step By step.

Via Italo Bordin, 117 b/c
35010 Cadoneghe, Padova

Tel +39 049 629146
Email info@sitebysite.it

Corso Buenos Aires, 43
20124 Milano

Tel +39 02 365 90500

2024 © site By site S.p.A. - C.F./P.IVA 04256460280 - Registro delle Imprese di Padova - R.E.A. 375285 - Capitale sociale 50.000,00 i.v. € Info GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Privacy Policy | Cookies Policy | Preferenze Cookie

crosschevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram