WMF 2023: cosa ci portiamo a casa?

Giugno 27, 2023

WMF 2023 siteBysite

Si è concluso da poco il We Make Future, il festival sull’innovazione digitale che ogni anno raccoglie migliaia di agenzie, speaker, professionisti e appassionati del settore da tutto il mondo. Anche quest’anno site By site era presente all’evento, sia per seguire eventi ed incontri di formazione, sia con uno stand nell’area fieristica e uno speech tenuto da Alessio È Pomaro, Head of SEO & Voice Technology e AI Conversation Designer.

Per noi sono stati tre giorni intensi in cui ci siamo divertiti, abbiamo dialogato con realtà interessanti, ma soprattutto abbiamo imparato e approfondito tante nuove cose. Durante questa edizione abbiamo infatti raccolto diversi spunti di riflessione e abbiamo approfondito tanti nuovi temi. È arrivato quindi il momento di tirare le somme: ecco cosa ci portiamo a casa, reparto per reparto!

La creatività va a braccetto con l’omnicanalità

Il team creativo ha seguito, sia in presenza che da remoto, diversi speech dai social network all’email marketing fino al copywriting. Il fil rouge di tutti questi incontri è l’importanza di creare una strategia omnicanale: un concetto che ben conosciamo in site By site, ma che abbiamo avuto modo di approfondire ulteriormente attraverso case study specifiche.

Ogni piattaforma social, per esempio, può essere utilizzata con scopi e obiettivi diversi: ne è un esempio la community creata dai Legolize, che ha raccolto milioni di follower grazie alla creazione di contenuti appositamente adattati per Facebook, Instagram, TikTok e LinkedIn.

SEO: AI e GA4

L’Intelligenza Artificiale è stata la protagonista di questa edizione del WMF, così come è stata al centro degli speech seguiti dal team SEO. Di AI se ne sta parlando molto sul web e anche noi ne abbiamo già discusso diverse volte su questo blog. Cosa abbiamo scoperto di nuovo?

Innanzitutto, bisogna ricordare che gli algoritmi generativi sono dei modelli di linguaggio, non di conoscenza, e che il loro potenziale si esprime nell'elaborazione di un contesto. Per utilizzare al meglio questi strumenti serviranno, oltre alle competenze tecniche, tecnologia, governance, cultura e valori. L'AI non ruberà quindi il lavoro alle persone, ma i professionisti che sapranno come utilizzare l’AI rimpiazzeranno quelli che non la sanno usare.

Anche i motori di ricerca e le nostre ricerche sul web cambieranno drasticamente, portandoci ad avere un "nostro" motore di ricerca totalmente personalizzato e più interattivo, dove la comparazione dei risultati sarà molto più immediata.

Attualmente, stiamo assistendo ad un momento epocale anche per quanto riguarda la data analysis: Universal Analytics di Google, a cui eravamo abituati e che abbiamo usato tutti i giorni negli ultimi 10 anni, sta per sparire.

Al loro posto, ci sarà Google Analytics 4 (GA4): un nuovo strumento che, se ben configurato, permette di strutturare un'architettura dei dati efficace e utile per le analisi di business.

Per essere sempre aggiornati e proporre strategie competitive, bisognerà quindi aumentare le proprie skill a livello tecnico, sia per quanto riguarda l’utilizzo delle AI sia di GA4.

Project Management: come fare brand admiration

Lato Project Management, abbiamo esplorato il concetto di “brand admiration”, ovvero il grado di ammirazione, rispetto e affetto che i consumatori provano nei confronti di un marchio specifico.

Per catturare l'attenzione del cliente si hanno a disposizione solo 8 secondi. Per distinguere un brand dalla concorrenza, bisogna quindi creare un'immagine di marca positiva e stimolare un forte legame emotivo con i clienti basato su valori comuni.

Il project manager diventa quindi il custode della coerenza del marchio durante l’esecuzione di un progetto: si assicura che tutti i valori, la personalità e l’immagine del brand vengono comunicati in modo uniforme e adeguato. Solo così, si può stabilire un rapporto di fiducia tra brand e consumatori.

ADV: il nuovo concetto di Hybrid Shopping

Il team ADV invece ha avuto modo di approfondire l’Hybrid Shopping: un modello di business che prevede la piena integrazione di tutti i canali di vendita e di logistica dell’impresa in un’ottica di omnicanalità. In altre parole, è un modo di fare shopping che combina l'esperienza online e offline.

Il 38% dei consumatori fa prima una ricerca online e poi acquista in negozio. Bisogna quindi cambiare il mindset aziendale e assecondare questa tendenza integrando i canali online e offline, proprio come facciamo in site By site.

 

Vuoi scoprire tutti i nostri servizi?

Tag
Ultimi articoli
SOS COM: un evento per comunicare la sostenibilità
Giovedì 29 febbraio si terrà la prima edizione di SOS COM: una serata dedicata alla comunicazione della sostenibilità in collaborazione con Spinlife.
Continua a leggere
Walled Garden: cosa sono e perché sono una rivoluzione nel mondo del digital marketing
I Walled Garden possono offrire una soluzione efficace in un futuro cookieless nel mondo del marketing digitale. Ecco cosa sono e perché sono così importanti.
Continua a leggere
Email Deliverability: cosa cambia per Gmail e Yahoo! da febbraio 2024
Da best practices a must-have: ecco come cambia il mondo dell’email marketing da febbraio 2024
Continua a leggere
Sosteniamo

Idee, tecnologia, omnicanalità e cultura: in site By site abbiamo un approccio guidato dalle idee e ispirato dai dati, per creare valore per i brand, step By step.

Via Italo Bordin, 117 b/c
35010 Cadoneghe, Padova

Tel +39 049 629146
Email info@sitebysite.it

Corso Buenos Aires, 43
20124 Milano

Tel +39 02 365 90500

2024 © site By site S.p.A. - C.F./P.IVA 04256460280 - Registro delle Imprese di Padova - R.E.A. 375285 - Capitale sociale 50.000,00 i.v. € Info GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Privacy Policy | Cookies Policy | Preferenze Cookie

crosschevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram